La cultura reagisce per combattere il Coronavirus con i musei digitali: quali sono le mostre e i tour virtuali organizzati dai musei italiani.

Turismo italiano ai tempi del Coronavirus

Tra i settori più colpiti dall’emergenza sanitaria c’è sicuramente quello del Turismo e della Cultura, rappresentando una profonda ferita per il nostro Paese.

Secondo i dati Istat diffusi nel 2019, l’Italia vanta 4.908 tra musei, aree archeologiche, monumenti ed ecomusei. Un patrimonio culturale ampio e variegato diffuso su tutto il territorio nazionale che ogni anno registra più 120 milioni di ingressi.

Dati importanti che mostrano quanto il turismo sia fondamentale per l’Italia e per questo debba essere tutelato, soprattutto in un momento delicato come quello che stiamo vivendo. Il Coronavirus impone necessariamente una digitalizzazione del settore turistico italiano, partendo proprio dai Musei e dalle loro Mostre.

Musei virtuali: la nuova frontiera del turismo digitale

La chiusura dei musei italiani, dovuta all’emergenza sanitaria Covid-19, ha portato le città d’arte italiane a rivedere il concetto di turismo, puntando sul digitale.

Passeggiate virtuali, tour digitali e contenuti audiovisivi alla scoperta delle opere d’arte e meraviglie italiane famose in tutto il mondo. Strumenti e canali digitali nuovi per il settore che consentono però di raggiungere un obiettivo importante: mantenere vivo il legame del pubblico con il patrimonio culturale italiano.

Per necessità, quindi, il settore del turismo italiano al tempo del Coronavirus si sta aprendo al digitale. Il Web e la tecnologia rappresentano chiave e collante per il mondo dell’arte per mantenere il rapporto con il pubblico e attrarre un nuovo target, più giovane e dinamico.

Una trasformazione digitale che implica canali e strumenti, dai social media all’intelligenza artificiale, a favore di musei, gallerie e istituzioni.

musei digitali

Museo online, Tour Virtuale e Mostre digitali: Turismo e Coronavirus.

Oggi l’isolamento forzato spinge molte più persone a esplorare canali digitali come Facebook e Instragram.

Scopri le iniziative portate avanti dal mondo della cultura sul web.

Torino

Museo di Torino: alla scoperta di tesori dell’Antico Egitto con delle visite virtuali grazie all’iniziativa Il museo Egizio a casa tua.

Roma

Hai mai notato gli straordinari affreschi della Cappella Sistina? Oggi è possibile con un Tour a 360 gradi.

I Musei Vaticani hanno infatti messo a disposizione di tutti una serie di Tour virtuali a 360 gradi per visitare le stanze più importanti di Roma, come le Stanze di Raffaello.

Non solo le stanze vaticane, la tecnologia ci consente oggi di visitare anche i Mercati di Traiano e l’Ara Pacis.

Milano

Milano non si ferma, così come la cultura. Per questo, la Pinacoteca di Brera a Milano ci offre riproduzioni in altissima definizione delle opere d’arte presenti nell’edificio.

Firenze

Ipervisioni è il progetto portato avanti dalla Galleria degli Uffici per navigare tra i capolavori delle sue collezioni e scoprire la sua storia con immagini ad alta definizione delle mostre virtuali.

Musei digitali: il futuro per il turismo italiano 2020

Pensando al futuro, musei, enti e istituzioni culturali dovrebbero ripensare ai propri modelli di business per rendere accessibile ai turisti di tutto il mondo i propri tesori e trovare nuove opportunità di business grazie al digital.

Largo spazio quindi al Turismo digitale per salvare la cultura e l’arte del Coronavirus 

Martina Galluzzi

Laureata in Economia e Management Internazionale, Martina ama da sempre il buon cibo e il bere bene, meglio se in compagnia.
Con lei scoprirete le eccellenze enogastronomiche Made in Italy nel mondo.