Export Made in Italy: vendere negli Emirati Arabi

Ora più che mai l’export Made in Italy rappresenta un’opportunità per le piccole e medie imprese, ma attenzione, dipende dal paese di destinazione!

L’export Made in Italy a Dubai rappresenta il punto di svolta per tutti coloro che vedono nell’Emirato una grande opportunità d’espansione del loro business. I mercati di Dubai sono in fermento, certo, ma ovviamente alcuni trend vanno più di altri. Quindi, se sei interessato a scoprire quali sono i settori migliori da penetrare e soprattutto cosa vendere a Dubai con successo, continua a leggere con attenzione.

Perché investire negli Emirati Arabi: settore farmaceutico e sanitario

L’espansione economica degli Emirati Arabi ha trasformato il Paese e Dubai in uno dei centri economici più interessanti del mondo, attirando l’attenzione di diversi investitori soprattutto per quanto riguarda il settore farmaceutico e sanitario. 

 

Le spese sanitarie degli Emirati Arabi Uniti hanno raggiunto un valore di 13,7 miliardi di dollari (50,3 miliardi di AED) nel 2018 e si stima una aumento pari a 27.5 miliardi di dollari per il settore medicale entro la fine del 2025.

L’incremento della popolazione, l’aumento della domanda e la crescente richiesta di assicurazioni sanitarie, infrastrutture, tecnologie mediche e digitali a supporto del settore hanno portato il settore medico ad essere un target stabilito nel Dubai Industrial Strategy 2030.

export made in italy

Farma export negli Emirati Arabi: un settore in forte espansione

Il mercato degli Emirati Arabi rappresenta difatti uno dei mercati più interessanti per le PMI Italiane che producono e/o commercializzano prodotti farmaceutici e i macchinari e strumenti medico-chirurgici.

Inoltre, grazie ai significativi investimenti da parte del Ministero della Salute emiratino sul welfare, destinare risorse finanziarie, economiche, ma soprattutto umane, per vendere prodotti farmaceutici a Dubai potrebbe dunque rivelarsi una scelta strategica di grande importanza.

Ti è piaciuto il nostro articolo? Leggi su Guida digitale: Slow Wine 2021 sempre più digital su EverydayNews

Martina Galluzzi

Laureata in Economia e Management Internazionale, Martina ama da sempre il buon cibo e il bere bene, meglio se in compagnia!
Con lei scoprirete le meraviglie culturali ed enogastronomiche che caratterizzano il Bel Paese e come vengono valorizzate le eccellenze a marchio Made in Italy nel Mondo.

2021-04-08T10:42:52+02:00Aprile 8th, 2021|